Home Chi sono Comunicazione Efficace Linguaggio del Corpo Parlare in Pubblico PNL Persuasione Al lavoro

sabato 3 novembre 2012

La Comunicazione Efficace: fare pratica


Essere dotati di una buona efficacia nella comunicazione è una condizione indispensabile per avere successo nella vita. Viviamo in una società dove le occasioni per comunicare non fanno che aumentare ogni giorno: sempre più nel lavoro con comunicazioni vis-à-vis, le presentazioni, le email, i documenti da scrivere… oppure nella vita privata con i cellulari, gli sms, skype, facebook, etc…  In ognuna di queste circostanze lasciamo il nostro segno facendoci notare positivamente o negativamente dagli altri con la capacità di comunicare che funge da vero e proprio “moltiplicatore” permettendovi di “splendere” se la vostra comunicazione è efficace o al contrario “affossandovi” nel caso contrario.


Una comunicazione positiva accrescerà di gran lunga le opportunità di carriera e di avere relazioni proficue nella vita privata. Potete affidarvi al caso, con le stesse probabilità di indovinare il giusto “gratta e vinci” oppure impegnarvi a fondo per costruire le vostre capacità comunicative. Dovete innanzitutto apprendere le migliori tecniche di comunicazione efficace ma questo è solo il primo passo, bisognerà poi anche saperle mettere in pratica ed infine riuscirle a padroneggiare a fondo. In questo post, darò per scontato sappiate le tecniche base, che potete apprendere o ripassare facendo un giro nel blog. Per vostra comodità vi riepilogo i 5 che considero essenziali:

Il focus di questo post infatti sono i suggerimenti per allenarsi con le tecniche apprese. Ecco alcuni consigli per esercitarsi nella comunicazione e con la pratica diventare dei veri esperti nella comunicazione:
  1. Maturare una coscienza delle vostre abilità comunicative. Avere un’elevata comprensione delle vostre “aree di forza” e delle vostre “aree di miglioramento” nella comunicazione è un ottimo punto di partenza. Ognuno di voi è un universo unico e speciale.
    Dovete comprendere bene in cosa eccellete, in cosa siete così-così e dove dovete proprio migliorare. Per schiarirvi le idee, provate a chiedere ad amici e familiari cosa pensano di voi come comunicatori. Potete anche registrarvi con una videocamera del telefonino e poi rivedervi.Sforzatevi di pensare a quali sono le vostre aree di comfort, dove in sostanza vi trovate già bene  e dove no (ad es. vi piace chiacchierare al telefono ma odiate parlare davanti ad un pubblico). Qualche domanda per facilitare il vostro lavoro di analisi di voi stessi: “Quando incontrate una nuova persona state sulle vostre o siete espansivi”, “preferite essere riflessivi e scrivere piuttosto che buttarvi e improvvisare”, “usate tutto il vostro corpo per comunicare?”… 
  2. Maturare una coscienza di chi avete di fronte. Una delle regole fondamentali per avere successo nella comunicazione è quello di adattarvi al vostro interlocutore piuttosto che aspettare che lui/lei si adatti a voi. Per farlo dovete imparare a riconoscere in breve tempo quali sono le preferenze del ricevente della vostra comunicazione. Fate un po’ di allenamento con chi conoscete bene (fratelli, amici, colleghi…) e pensate che caratteristiche hanno come comunicatori quanto diversi sono tra loro e rispetto a voi stessi (tendono a parlare velocemente o lentamente?, di solito sono impulsivi/emotivi o razionali/più calmi?...). La prossima volta che parlate con loro provate ad adattarvi al loro stile. Allenatevi con chi conoscete e poi cercate di farlo in ogni altra occasione.
  3. Ogni occasione è buona per mettervi alla prova. La pratica farà la differenza e ogni piccolo passo nella giusta direzione vi permetterà di avvicinarvi ad essere un eccellente comunicatore. Prima di fare una chiamata al telefono, di mandare un email, di scrivere un post su facebook, etc… provate a chiedervi come posso fare meglio? Pensate a chi secondo voli già eccelle in quell'area e sforzatevi di essere come loro se non meglio. Concentratevi prima sugli aspetti generali e poi mano a mano anche sui piccoli dettagli.
  4. Mettetevi alla prova. Perché non iscriversi ad un corso d’improvvisazione teatrale, oppure di scrittura creativa, oppure di “public speaking”, o di “comunicazione efficace”… insomma scegliete qualcosa che vi piace o dove credete di poter migliorare e buttatevi.
  5. Continuate ad imparare, sempre. Più leggete e più ascoltate sull'argomento della comunicazione efficace, più potrete evolvere, avere punti di riferimento e trovare la vostra strada per diventare degli eccellenti comunicatori. Soprattutto però il consiglio è quello di ascoltare i migliori comunicatori cercandone di carpirne i segreti. C'è sempre da imparare da loro.
Ricordatevi, non basta conoscere le migliori tecniche della comunicazione bisogna saperle mettere in pratica. Buon esercizio…


1 commento:

Simone ha detto...

Sono pienamente d'accordo sul punto 3. Io non ero un bravo comunicatore, ma grazie alle giuste tecniche e a molta, molta pratica posso dire di essere migliorato. Una volta cercavo di schivare le occasioni per parlare in pubblico, poi ho capito che dovevo affrontarle e che erano occasioni per imparare qualcosa. Quindi mettetevi alla prova e poi cercate di capire dovete potevate fare meglio. Man a mano i risultati arriveranno.