Home Chi sono Comunicazione Efficace Linguaggio del Corpo Parlare in Pubblico PNL Persuasione Al lavoro

sabato 30 marzo 2013

Come scrivere tweet interessanti e stimolare il retweet

Vi siete mai chiesti come essere notati su Twitter, come costruire una community di followers e soprattutto come generare Tweet capaci di generare attenzione, interesse e coinvolgimento?  Ogni giorno vengono mandati più di 130 milioni di Tweet, molti dei quali vanno direttamente nel “dimenticatoio”. Difficile emergere in questo affollamento di messaggi. Allo stesso tempo Twitter è una piattaforma fantastica per promuovere i vostri contenuti, siano essi quelli di un blog, di un sito o semplicemente le vostre idee e pensieri. 


2 cose contano veramente su Twitter: quanti user leggono i vostri Tweet e quanti li retweettano.  Ecco dei semplici consigli pratici per aumentare le probabilità che questo accada:

1) Segui la tua passione. Scrivi di quello che t’interessa e ti entusiasma. I lettori si accorgerebbero subito se non fosse così. Quest’approccio inoltre contribuirà anche a costruire un legame più personale, una relazione che tanto funziona sui social network. Tuttavia state attenti a non banalizzare, a nessuno interessa che vi siete appena bevuti un caffè buonissimo o a farvi una bella passeggiata al parco a meno che non siate una celebrity (dubiterei anche per loro:-).

2) Definite la vostra nicchia. Questo aiuterà a costruire la vostra credibilità ed a essere riconoscibili per il vostro pubblico. Se al contrario spaziate eccessivamente questo disorienterà i vostri lettori.

3) Prendete posizione. Date chiaramente indicazione di quello che pensate. Solo così chi la vedrà come voi potrà soffermarsi e leggere e magari retweettarvi. Esprimete la vostra opinione su una teoria o un’idea e invitate altri a farlo con voi. Al contrario più sarete neutri o addirittura ambigui, più passerete inosservati.

4) Contenuti di alta qualità con continuità. Questo è il più importante ma anche il più complesso consiglio da seguire. Mantenere un livello eccellente dei vostri contenuti vi permetterà di avere un ottimo livello di coinvolgimento e attenzione tra i vostri lettori e vi permetterà di acquisirne di nuovi. Questo vuol dire anche non cedere alla tentazione di postare tanto per postare. I più bravi strutturano un vero e proprio piano editoriale come fanno le testate giornalistiche. Ovvero una strutturazione dei contenuti (quali, quanti, quando, etc) che si vogliono diffondere. Essere divertenti/ironici aiuterò molto. Essere “provocativi” anche ma va ben gestito per non offendere o urtare la sensibilità altrui.

5) L’ordine corretto. Quello ideale è il seguente: i) il messaggio del Tweet, ii) il link e la iii) le @menzioni (se il Tweet viene da un’altra persona o fonte). Naturalmente cercate anche di variare un po’ l’ordine per non essere troppo ripetitivi.

6) 3 elementi da inserire in ogni Tweet: i) una @menzione che consente di essere sicuramente letto dalla persona menzionata con cui si stimola un’interazione; ii) un #hashtag che permette di essere facilmente di essere trovato e più visibile anche per chi non ti segue; iii) un link che sono molto graditi perché permettono di approfondire al lettore interessato (i Tweet con i link hanno 3 volte più probabilità di essere letti).

7) Le domande incuriosiscono. Attirare l’attenzione al tuo Tweet è fondamentale per essere letto nella lunga lista dei Tweet che affollano le nostre caselle. Usa delle domande capaci d’incuriosire il lettore. Una domanda è anche in grado di sfidare il lettore e solleticare il suo ego senza essere saccenti. Ad esempio scrivere “Si può scrivere un Tweet interessante?” funziona meglio di “I segreti per scrivere un Tweet interessante”.

8) Brevi e dritti al punto. Non usare tutti i 140 caratteri disponibili. I più letti e soprattutto i più retweettati sono dei tweet intorno ai 100/120 caratteri. Questo appunto perché consente a chi fa retweet di aggiungere il proprio pensiero o la menzione. Per accorciare i vostri link esistono diversi strumenti come ad esempio bit.ly.
9) Il giusto tempismo. Quando postare il vostro Tweet? E’ una combinazione di 2 elementi molto importanti: i) conoscere la vostra “audience” ovvero sapere quando i vostri lettori leggono Twitter leggendo le loro bacheche oppure utilizzando strumenti specifici (es. Tweriod). Per esempio ci sono alcune statistiche che dicono che il venerdì pomeriggio intorno alle 3pm sia un buon momento per postare; ii) comunicare contenuti freschi e rilevanti quando le cose stanno accadendo. Twitter è uno strumento veloce dove si comunica in tempo reale mentre i fenomeni sono ancora in corso.

10) Le buone regole della comunicazione. Fermatevi un istante prima di schiacciare il bottone “tweet”. Mettete in dubbio il vostro Tweet chiedendovi se è interessante e se coinvolgerà i vostri lettori. Rileggete e correggete eventuali errori grammaticali. Assicurarsi che il link funzioni.

Avete altri suggerimenti? Lasciate un commento e ne beneficeremo tutti.

Ti potrebbero interessare anche questi contenuti:

Comunicare efficacemente sui social network

Networking e relazioni: il potere di essere connessi

Le basi della comunicazione su Twitter.

-Comunicazione: i primi 10 passi per aspirare a diventare un ottimo comunicatore



1 commento:

Kundenservice Nummer ha detto...

Ciao, io so bene che gli sconti stanno facendo nel mio stipendio sono trattati, e per questo mi piacerebbe ottenere il noipa numero verde di spiegare me